Nel presente articolo vi parlerò di una classica riparazione del chip grafico di un MacBook Pro Modello A1286 nelle versioni dal 2008 al 2011 .

 Nel tempo, tale modello, è soggetto al deterioramento del chip grafico e quindi il vostro MacBook presenterà varie anomalie di funzionamento.

 

Info e Preventivi 

WHATTSAPP / SMS / CELLULARE
schermo bianco macbook a1286

    Le principali anomalie che esso potrebbe presentare sono :

     

    -Avvio con artefatti grafici (strisce orizzontali o verticali di vari colori ).               

    -Avvio con schermata bianca.  

    -Mancato avvio del sistema operativo e riavvio del computer continuo.                              

    -Riavvio improvviso durante l’uso del computer con messaggio successivo di errore  log di sistema “Gpu panic”.  

    -Avvio con schermata nera .               

    problema video Macbook A1286

    MARCHI TRATTATI

    Cos’è il REBALLING:  

    Le anomalie grafiche analizzate, derivano dal funzionamento anomalo del chip grafico del computer a causa del deterioramento dei contatti situati tra il chip grafico e la scheda madre. Questi contatti, essendo conformi alla nuova normativa europea (ROSH), sono in lega di stagno. Tale materiale è, però, più sensibile al calore e dunque risente particolarmente del riscaldamento sprigionato dal funzionamento del computer. Tale riscaldamento, nel tempo, produce uno slittamento graduale dei contatti del chip dalla scheda madre causando la perdita del segnale video. La tecnica del Reballing, effettuata attraverso strumentazioni professionali, permette di:

    – dissaldare il chip grafico dalla scheda senza danneggiarla

    – sostituire il chip dissaldato con uno nuovo,

    -ripulire ed eliminare i vecchi contatti in lega di stagno sostituendoli. Finita questa operazione si rimonta la scheda sul nostro mac che ritornerà funzionante.

    Ecco uno schema che descrive in ogni sua fase il processo di reballing professionale e sostituzione del chip grafico di un MacBook con problemi alla scheda grafica .

    com'è un reballing

    Più di 10.000 dispositivi riparati dal 2006 effettuiamo riparazioni e rework professionali su MacBook IMac Notebook 

    In questo sito troverete tantissimi tipi di riparazioni MacBook ed altre procedure di Assistenza su Computer Apple compreso altri modelli di MacBook Pro.

    Affida il tuo dispositivo in mani sicure ed esperte da anni lavoriamo per aziende laboratori associazioni con qualità serietà e passione per il nostro lavoro

    specializzati nell’ assistenza MacBook IMac Apple.

    reballing macbook

    La tecnica del Reballing appena descritta, è eseguita nel nostro laboratorio con macchinari e materiali altamente professionali. Tale tecnica, spesso, non viene eseguita con i giusti mezzi e tali riparazioni potrebbero portare alla rottura completa della scheda in quanto spesso si mira soltanto ad un risultato temporaneo di funzionamento. Infatti, molti laboratori (non disponendo dei giusti macchinari), consigliano di  inserire la scheda nel forno oppure riparla con una pistola termica (come spesso si vede su youtube). Queste riparazioni non consentono la risoluzione completa del problema, causandone, anche, ulteriori danni al vostro computer che potrebbe non accendersi più a causa delle elevate temperature a cui potrebbe essere esposto.

    Il nostro laboratorio è dotato di attrezzature all’avanguardia:

    1. stazione saldante ZHUOMAO Z6200 con puntamento automatico e laser;
    2. Forno di rifusione ad infrarossi con profili controllati di temperatura;
    3. Microscopio per elettronica AMSCOPE trinoculare con telecamera;
    4. Saldatore JBC;
    5. Stazione Quick.

    Analizziamo le varie fasi del Reballing in dettaglio.

    FASE  DI SMONTAGGIO E RIPARAZIONE  MACBOOK PRO  A1286
    Per prima cosa, ribaltiamolo nella parte posteriore. Svitiamo 7 piccole viti phillips + 3 viti lunghe philliphs screw.
    Ora va rimosso il coperchio lentamente. Successivamente si stacca il connettore della batteria, si svitano le 3 viti che sostengono la batteria e, in tal modo, viene rimossa.
    Successivamente si svitano le 6 viti delle due ventole e si stacca il connettore delle ventole, che potranno, a questo punto, essere rimosse.
    In questa fase si svitano 2 viti molto sottili che mantengono il sostegno del connettore della tastiera e del trackpad. Infine si rimuove la flat della tastiera, il connettore del trackpad e quella del led indicatore del livello batteria
    Si rimuovono, poi, i vari connettori flat e i sensori collegati alla scheda madre.  
    In questa fase si toglie la flat del collegamento al monitor, che è particolarmente delicata, aiutandoci con uno strumento in plastica. 
    Successivamente si  disconnette il cavo backlight della tastiera alzando la linguetta e tirando via la flat. 
     Si disconnette, ora, il cavo della webcam. 
    Si toglie il cavo del wifi alzandolo sempre attraverso con uno strumento. 

    A questo punto si estrae la flat del lettore dvd, il cavo speaker e, infine, la flat dell’hardisk.

    Si effettua la rimozione della RAM che di solito è costituita due banchi da 4gb
    Si svitano le 8 viti di sostegno della scheda madre e le due viti che mantengono il connettore di ricarica che sono leggermente più lunghe.
    Arrivati a questo punto, è possibile alzare la scheda madre dal lato sinistro essendo stata  liberata da tutte le varie flat e dalle viti. Verrà alzata e poggiata  su una superficie morbida.
     Adesso posizioniamo la scheda madre sul tavolo da lavoro e si  inizia a staccare il connettore DC-IN. 
    Vengono, quindi, svitate le due viti di sostegno dell’altoparlante e si rimuovono dalla scheda madre i connettori.
    Si passa adesso alla rimozione del dissipatore; quindi, si svitano le 6 viti a stella che sorreggono il dissipatore della scheda madre
    A questo punto si è arrivati al chip grafico Ati, colpevole del malfunzionamento del nostro macbook.
    FASE DI PULIZIA E ISOLAMENTO ZONA DI AZIONE
    A seguito delle fasi di smontaggio effettuate, si inizia a predisporre la scheda madre per poter eseguire la tecnica del reballing. Quindi, con un tessuto, si rimuove la vecchia pasta termica dal chip.
    Una volta effettuata la rimozione della pasta termica, si deve isolare la zona circostante al chip con del nastro termico in alluminio per prevenire la rottura dei componenti attorno al  chip grafico.
    Adesso viene  rimossa la colla ipodossica che fa da sostegno al chip grafico, applicando del flussante Amtech 223 ai lati del chip. 
    FASE DI POSIZIONAMENTO 
    In questa fase viene  posizionata la mainboard sulla nostra stazione saldante Zhuomao e scelto il profilo termico appropriato.
    Per procedere al distacco del chip dalla scheda madre, viene applicato del flussante sui lati del chip per agevolare la dissaldatura.
    Riparazione-macbook-scheda video
    Quindi, dopo aver posizionato la scheda madre sugli appositi supporti, si collega, nei pressi della zona di saldatura del chip grafico, un  sensore termico (costituito da una Termocoppia K-Omega) che permette di monitorare  la temperatura reale sul nostro monitor grafico. In tal modo è possibile ricostruire la Curva termica della riparazione che si sta effettuando, come si può notare nella foto sottostante.
    Dopo aver impostato il profilo adatto e posizionato il sensore di temperatura, il chip viene inquadrato tramite la camera sul nostro monitor per poter garantire una precisione di puntamento del dispositivo massimale. Dopo di ché facciamo scendere il braccio  automatico della stazione saldante, che provvederà a staccare il chip video rispettando il profilo termico impostato.  
    Riparazione-macbook-scheda video
    Per poter dettagliatamente descrivervi questa fase, è stato inserito, nella parte sottostante, un video che riprende la fase di distacco e la pulizia successiva della scheda madre tramite il saldatore. Tale video lo potrete trovare nel mio canale youtube: Macrepair——-link.
    FASE DI PULIZIA DEI VECCHI CONTATTI
    Ora illustriamo la fase di pulizia dei vecchi contatti, illustrata anche nel video. Per prima cosa, quindi, si vede la fase di pulizia della scheda madre, che consiste nel ripulire le piste con della treccia dissaldante in rame “Goot Wick”, ovvero si asportano completamente tutti i residui di stagno.
    Riparazione-macbook-scheda video
    Una volta effettuata tale pulizia, la nostra scheda è pulita e priva di stagno residuo, in modo da accogliere perfettamente la saldatura del nuovo chip grafico.
    FASE DI PREPARAZIONE DEL CHIP
    Passiamo ad occuparci del nostro Chip Grafico nuovo. Tali chip subiscono dei processi di lavorazione particolari durante i quali saranno soggetti ad assorbire umidità; quindi, per evitare malfunzionamenti, il chip nuovo viene rebollato con solder ball leadeed.
    Riparazione-macbook-scheda video
    Quindi, puliamo il chip prima con dello stagno nuovo, poi con treccia dissaldante in rame vengono eliminati tutti i residui di stagno.
    Adesso il nuovo chip sarà completamente liscio e pronto per accogliere ì le nuove solderball secondo lo schema configurato delle piste sottostanti. Questa operazione è effettuata attraverso l’ausilio di un “Jig”, opvvero una sorta di una morsa all’interno della quale è possibile montare degli stencil dedicati a seconda del modello del chip.
    Una volta che il chip sarà ricostruito, le nuove solderball devono essere saldate su di esso. Per fare questo, il nuovo chip sarà inserito in un forno di Rifusione ad infrarossi con temperatura controllata il quale, tramite un profilo termico dedicato, fissa le nuove solder ball sul chip senza causarne danni termici.
    FASE DI FISSAGGIO DEL NUOVO CHIP GRAFICO SULLA SCHEDA MADRE
    Ecco l’ultima fase della nostra riparazione, ovvero il fissaggio del nuovo chip grafico sulla scheda madre.
    Per iniziare, si applica sulla scheda madre del flussante “Amtech 559” originale. Successivamente si prende il nostro chip grafico e lo si posiziona sulla scheda madre nel modo più preciso possibile.
    Per poter proseguire nella fase di risaldatura del chip sulla scheda madre, si utilizza il braccio automatico della stazione saldante che, tramite una ventosa, afferrerà il chip che era stato preventivamente posizionato sulla scheda madre e lo alzerà da essa.
    Adesso, tramite un sistema di puntamento con lenti ottiche, si riusciranno a vedere sul monitor sia le solder ball posizionate sotto il chip che le piste della nostra scheda madre. Con questo sistema di puntamento automatico, il risultato della riparazione è garantito ed è affidabile  nel tempo in quanto si riesce a scendere con un dettaglio maggiore di allineamento dei contatti.
    Infatti, il chip grafico viene saldato precisamente sulla scheda e, quindi, saranno garantiti tutti i collegamenti in stagno. Quindi si procede, una volta deciso il corretto allineamento, ad applicare del flussante sulla parte di scheda madre che accoglierà il chip per coadiuvare il processo di salatura del chip.
     Ora, non resta altro che far scendere il braccio meccanico della stazione a cui è agganciato il chip sulla scheda madre e, successivamente, distaccarlo delicatamente sulla scheda madre.
    Una volta fatto ciò, verrà applicato al nostro braccio meccanico  il Nozzle della misura adatta per poter procedere alla saldatura e, quindi, sarà fatto scendere nuovamente sul chip. Dopo di ché sarà avviato il processo di saldatura.
    Riparazione-macbook-scheda video
    Nel seguente video viene ripreso l’intero processo di saldatura, Ricordiamo che tale video è disponibile anche sul nostro canale youtube
    FASE DI PULIZIA FINALE E RISULTATI OTTENUTI
    Adesso viene pulita bene la scheda madre con alcool isoproprilico. Prima di rimontare viene pulita dalla polvere la scheda madre nelle parti dove si accumula maggiormente nel tempo: ventole, dissipatore, vano batteria .
    Infine verrà applicata la nuova Pasta termica “Artic Mx2” che consente un’ottima dissipazione del calore dovuto al funzionamento.
    01000A questo punto il vostro MacBook sarà pronto per l’uso e ritornato funzionante!

     

    Dopo aver rimontato il nostro Macbook eccoci pronti per provarlo e tastarlo
    Se hai bisogno di assistenza per il tuo MacBook Pro Late A1286 2009-2010-2011 contattami ti forniremo assistenza e supporto tecnico.
    Effettuo servizio di ritiro con Corriere in tutta italia 
    infor e preventivi  
    Assistenza Apple MacBook IMac

    numero 3288264460 Email : maxcomputer@hotmail.it

    Il computer è ritornato funzionante e senza i problemi antecedenti alla riparazione appena descritta. Tale riparazione può essere effettuata su molti modelli della gamma Apple.

     

     

    ►►►►►►►►►►►►►VAI ALLE ALTRE RIPARAZIONI APPLE◄◄◄◄◄◄◄◄◄◄◄◄◄◄◄

     

    Assistenza e Preventivo Gratuito Contattami al 

      Modello Dispositivo/Problema? Chiama - 3288264460 Un nostro tecnico sarà a tua completa disposizione